Il blog dell'Associazione

Notizie riguardo alla vita dell'Associazione e altre segnalazioni.

10/12/2017

Luigi Miradori, detto il Genovesino, nasce probabilmente a Genova, città da cui deriva il suo soprannome, attorno al 1605. Verso il 1632 è documentato a Piacenza e nel 1637 risulta già stabilito a Cremona dove rimarrà fino alla morte sopraggiunta nel 1656. Per la città lombarda e i centri del circondario (Castelleone, Soresina, Treviglio, San Martino Dall’Argine, Casalbuttano, Codogno, Cappella Cantone, Castelponzone, etc.) realizzerà la maggior parte delle opere oggi note. Fu attivo sia per la committenza religiosa che per quella laica, tra cui si distinse il governatore e castellano di Cremona, don Álvaro de Quiñones, che si era insediato in città nel 1644. Del pittore sono note solamente tele, anche se è documentato un perduto ciclo di pittura murale. Dopo gli esordi influenzati dalla pittura genovese e caravaggesca, il Genovesino ebbe modo di conoscere la pittura spagnola dei grandi maestri (Francisco de Zurbarán, Diego Velázquez, José de Ribera detto lo Spagnoletto, etc.) grazie alle collezioni dei nobili spagnoli risiedenti in Italia. Costante fonte d’ispirazione furono anche le stampe e incisioni (Jacques Callot, Hendrick Goltzius, Marcantonio Raimondi, etc.).

Dimenticato dalla critica, il pittore fu riscoperto a partire dal dopoguerra grazie agli studi di Mina Gregori, allieva ed erede di Roberto Longhi. La mostra, la prima monografica dedicata all’intera vita del pittore, aggiorna e riunisce tutti gli studi più recenti sulla sua attività.

Per apprezzare al meglio l’esposizione, la nostra Associazione ha organizzato una visita con una guida d’eccezione: il prof. Valerio Guazzoni, curatore della mostra insieme a Francesco Frangi e Marco Tanzi.

 

RITROVO: ore 10,00 a Cremona, all’ingresso della Pinacoteca del Museo Civico Ala Ponzone (via Ugolani Dati, 4).

BIGLIETTO: intero 10 € (altre informazioni www.mostragenovesino.it)

 

 

Associazione degli ex-alunni del Liceo Ginnasio "A. Racchetti" di Crema

L’Associazione, fondata il 4 novembre 2000, è un centro di vita associativa e culturale, autonomo, pluralista, apartitico, a carattere volontario, democratico.

Iscrizione Newsletter

Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato sulle iniziative dell'associazione

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.