Eventi in Calendario

Notizie riguardo alla vita dell'Associazione e altre segnalazioni.

14/01/2023

Sabato 14 gennaio 2023 si è svolta una conferenza dedicata a Heinrich Schliemann, l'imprenditore e archeologo tedesco scopritore della mitica città di Troia e del cosiddetto Tesoro di Priamo. Nel 2022 è ricorso il duecentesimo anniversario della sua nascita. Il titolo della conferenza era "Sulle orme di Enea. Viaggi, (dis)avventure ed esplorazioni archeologiche di Heinrich Schliemann in Italia".

Relatore è stato il prof. Massimo Cultraro, archeologo e dirigente di ricerca presso l'Istituto per le Scienze del Patrimonio Culturale al Consiglio Nazionale delle Ricerche di Catania. 

L'incontro si è tenuto nella Sala Alessandrini in via Matilde di Canossa 20, a Crema, con la partecipazione di alcune classi dell'Istituto di Istruzione Superiore "Galileo Galilei" di Crema. Questo momento di collaborazione tra la nostra Associazione e il "Galilei" ha visto la sala Alessandrini gremita di studenti, accompagnati dai loro insegnanti e dal Dirigente Scolastico dell'Istituto, la prof. Paola Orini. Tutti i numerosi studenti presenti all'evento hanno seguito con attenzione, partecipazione e ammirevole disciplina l'esposizione del prof. Cultraro, preceduta da un intervento molto apprezzato della prof. Paola Orini, che tra l'altro è anche uno dei soci fondatori della nostra Associazione, costituita il 4 novembre 2000. 

Heinrich Schliemann (1822-1890) lega il suo nome all'Italia non solo per la sua morte avvenuta a Napoli ma anche per un ampio e costante interesse culturale verso il territorio italiano, a cui seguono diversi viaggi effettuati ancor prima di diventare famoso come archeologo. Recenti ricerche nell'Archivio Schliemann conservato ad Atene, insieme ad altri documenti conservati in varie parti della nostra penisola, hanno permesso di ricostruire aspetti di questo studioso, riferiti all'Italia, sino a oggi sconosciuti e ignorati. Inoltre, molto resta ancora da scoprire su questo personaggio, al quale il prof. Cultraro sta continuando a dedicare studi e ricerche. 

Anche questi rapporti tra Schilemann e l'Italia rivelano i tratti multiformi di un uomo di genio, al quale molti ricercatori fanno risalire il vero battesimo dell'archeologia come disciplina scientifica.

Una notizia inaspettata e offerta dal prof. Cultraro in anteprima, proprio in questa occasione, è quella per cui, molto probabilmente, Schliemann sarebbe passato, nei suoi vari itinerari in Italia, anche da Crema, precisamente nell'anno 1868. Il Consiglio Direttivo della nostra Associazione, presente a questo incontro, resterà in contatto con il prof. Cultraro anche per eventuali informazioni reciproche su questo aspetto, così rilevante per noi e ancora poco noto.

Massimo Cultraro ricopre incarichi istituzionali importanti in ambito archeologico e ha condotto rilevanti progetti di ricerca internazionali. Ha pubblicato molti lavori scientifici e il suo ultimo libro, Schliemann alla ricerca di Troia, è uscito nell'agosto del 2021. Diversi anche i suoi contributi sul rapporto tra Schliemann e l'Italia. Tra questi, L'ultimo sogno dello scopritore di Troia. Heinrich Schliemann e l'Italia (1858-1890), pubblicato nel 2018. Per i numerosi incarichi di rilievo del prof. Cultraro, si rinvia alla "Presentazione del Relatore" contenuta nel Comunicato Stampa qui allegato.

Al termine dell'incontro, un gruppo di studenti del "Galilei" ha riservato ai presenti una graditissima sorpresa: un elaborato di ricerca realizzato da questi alunni sulla figura di Heinrich Schliemann, che il loro rappresentante ha consegnato al prof. Cultraro, il quale ha manifestato tutto il suo gradimento e la sua considerazione per un omaggio così significativo.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.